Invia una richiesta

Gite e escursioni

Luoghi speciali sul Renon
„Il Renon è divinamente bello...“ - Sigmund Freud

Già Sigmund Freud era entusiasta della bellezza pittoresca del Renon con le sue viste impressionanti sui Dolomiti.
Tante attrattive mostrano cultura e usanza.

Pyramidi di terra Pyramidi di terra Le piramidi di terra del Renon sono le più alti e belli dell'Europa. Vicino al Weberhof ci sono quelli più famosi e belli del Renon. Altre piramidi si trovano a Soprabolzano ed a Auna di Sotto.
Trenino del RenonTrenino del RenonIl trenino del Renon, oppure anche chiamato “Bahndl” dagli abitanti è diventato un emblema del Renon. Il trenino con binario a scartamento ridotto è un mezzo di trasporto popolare tra Collalbo e Soprabolzano-Maria Assunta. Con le sue carrozze sia storiche che moderne attira locali come ospiti per una corsa considerata highlight. 
Commenda LongomosoCommenda LongomosoLa Commenda Longomoso che a suo tempo era un ospizio in cui imperatori e viaggiatori facevano una sosta è stata costruita nel Duecento. Allora la via degli imperatori era una connessione importante tra Nord e Sud.
Nel Seicento l'ospizio è stato ricostruito con delle sale fastose.
Oggi in queste sale hanno luogo manifestazioni culturali.
Museo dell`apicoltura - PlattnerhofMuseo dell`apicoltura - PlattnerhofUn' avvenimento speciale è la visita del Museo dell'apicoltura – Plattnerhof a Costalovara. Il maso storico si trova su un poggio ed è uno dei più vecchi sul Renon. È coperto da un tetto di paglia e scandole. Lì si apprende tutto sulle api e generalmente sulla apicoltura dell'Alto Adige. Inoltre si ottengono impressioni della vita contadina del passato.

Bolzano e d´ dintorni

Capoluogo BolzanoCapoluogo BolzanoIl capoluogo Bolzano merita una vista durante tutto l'anno. Dal Weberhof si raggiunge Bolzano con la ferrovia di Renon e con la funivia in circa 30 minuti. La corsa della funivia mostra una vista meravigliosa sulla città e sulle Dolomiti circostanti.
Il mix ideale di un'atmosfera sia alpina che mediterranea rende la città un posto particolare in Alto Adige.
Il centro storico di Bolzano invita a godersi le trattorie storiche, bar alla moda, vicoli pittoreschi, il mercato ortofrutticolo in Piazza delle Erbe oppure mangiarsi un gelato in Piazza Walther.
Gironzolando nei portici dove si trovano vari negozi sia moderni che tradizionali si fa notizia della fusione del tradizionale e dell'italiano moderno che si trova solo a Bolzano.
Per chiunque appassionato della storia dell'arte ci sono chiese, archittettura storica e piazze, musei tra cui il museo archeologico con la mummia “Ötzi” venuta dal ghiaccio, castelli e monasteri.
MeranoMeranoCittá termaleUn altro posto da vedere è la città termale Merano che a suo tempo era il centro della Contea del Tirolo, importante piuttosto per il clima benigno e mediterraneo. Nel centro storico e nei dintorni si vedono ancora le tracce della Contea che ha fatto costruire edificazioni lussuosi.
I giardini botanici di Trauttmansdorff, dove nel passato l'imperatrice “Sissi” ha trascorso le sue vacanze invernali offrono un godimento per tutti i sensi.
Nel cuore di Merano ci sono le terme usate come centro di benessere.
BressanoneBressanoneCittá vescovileLa città vescovile di Bressanone nel Valle d'Isarco è chiamata „Torre al Sud“. Soprattutto il centro storico è famoso per il suo fascino. A Bressanone per gli amanti dell'arte c'è tanto da esplorare. Ma in città si trovano anche tante possibilità per fare la spesa oppure semplicemente per assaggiare un caffé in una delle bar.
ChiusaChiusaCittadina artisticaUna destinazione consigliabile è la cittadina artistica di Chiusa non tanto lontana dal Weberhof.
Sulla collina sopra la città troneggia il Monastero Säben che nel passato ha avuto tanto potere.
Il centro storico dai colori vivaci attira tanti visitatori che ammirano i vicoli pittoreschi e le facciate graziose. Niente di meno che l'artista Albrecht Dürer ha fatto un viaggio a Chiusa alla ricerca di ispirazione.
Allora tanti artisti e anche scrittori si sono fermati lì. Hanno lasciato delle traccie visibili ancora oggi in alcuni posti storici.
Di più